Strumenti personali
Tu sei qui: Portale GESTIONE FAUNA SELVATICA IN DIFFICOLTÀ

GESTIONE FAUNA SELVATICA IN DIFFICOLTÀ

Modalità operative intraprese dal Servizio di Vigilanza Faunistica della Provincia nella gestione della fauna selvatica in difficoltà oltre agli opportuni richiami di Legge e ad un corretto comportamento del cittadino nell'intraprendere azioni di soccorso. http://www.provincia.alessandria.gov.it/index.php?ctl=news&fl=singola&id=4472&idbl=55

ALLEGATO DOWNLOAD

 

GESTIONE FAUNA SELVATICA IN DIFFICOLTÀ

….Salviamoli insieme!!!!!!!

 

La Legge nazionale per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio, n. 157 dell’11.02.1992, prevede all’art. 4 comma 6 che: “le Regioni emanano norme in ordine al soccorso, alla detenzione temporanea e alla successiva liberazione di fauna selvatica in difficoltà”.

In attesa dell’emanazione della nuova Legge Regionale in materia di tutela e gestione della fauna selvatica omeoterma che detta le norme relative ai temi di soccorso, detenzione temporanea e successiva liberazione del selvatico in difficoltà, la Provincia di Alessandria riscontra ormai da diversi anni un elevato numero di richieste di intervento, accompagnato contemporaneamente da un consistente calo di personale, quest’ultimo non più in grado di soddisfare in tempi brevi ed efficaci tutte le richieste pervenute. La Provincia si attiva dunque nel ritiro e nel trasporto presso il Centro di Recupero Fauna Selvatica convenzionato di Tigliole d’Asti delle sole specie di fauna selvatica particolarmente protetta, ritenute le più vulnerabili, previste dall’art.2 della Legge 157/92 “Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio”(ove sono elencate le specie ).

Tra queste evidenziamo il lupo, i rapaci diurni e notturni, il tarabuso e tutte le specie di picchi.

Oltre a questi esemplari tutte le altre specie che direttive comunitarie  o  convenzioni internazionali o apposito decreto del Presidente  del  Consiglio  dei Ministri indicano come minacciate di estinzione.

 

Per quanto riguarda il ritrovamento di tutte le altre specie di fauna selvatica dovrà esserne data comunicazione preventiva alla Provincia che provvederà ad autorizzare alla consegna a cura di chi ha rinvenuto l’animale dello stesso presso il Centro di Recupero Fauna Selvatica convenzionato di Tigliole d’Asti, entro le 24 ore successive al ritrovamento senza alcun costo a carico dell’utente.

 

Infine nei casi di esemplari di grossa taglia (ungulati) feriti, in cui può sussistere pericolo per la sicurezza o la circolazione stradale, il servizio di recupero e primo soccorso viene effettuato dalla Provincia con operatori esperti e mezzi idonei.

 

CENTRO DI RECUPERO FAUNA SELVATICA

LIPU-CRAS-ASTI

Tigliole (AT)

Giovara Guido

Tel. 338/9320815

Rossi Angelo

Tel. 347/2425611

PROVINCIA DI ALESSANDRIA -SERVIZIO VIGILANZA FAUNISTICA

Indirizzo:Via Galimberti 2/a – 15100 Alessandria (3° piano)

Telefono: 0131/304771

Orario ufficio:

lunedì, martedì e giovedì: 8-13 e 14-17

mercoledì e venerdi: 8-13

sabato e domenica chiuso

email: vigilanzafaunistica@provincia.alessandria.it

 

Azioni sul documento
« aprile 2018 »
aprile
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

iuc2018

 

Regione Piemonte
Provincia di Alessandria
Governo Italiano
prefettura di alessandria
Gazzetta Ufficiale
Polizia di stato
Carabinieri